Chemioterapia e Radioterapia

Le Terapie Impiegate in Oncologia

In senso lato, la chemioterapia è il termine in cui si indica la scienza che si occupa dell'applicazione di sostanze chimiche a scopo terapeutico. In medicina le sostanze chimiche sono usate nei modi più diversi: se ne può fare un uso esterno, possono essere somministrate per bocca oppure iniettate; sono impiegate anche nella terapia dei disturbi di origine emotiva e mentale.

In senso stretto invece, il termine "chemioterapia" indica la cura delle malattie infettive o dei tumori maligni, effettuata con prodotti chimici che attaccano e uccidono, nel primo caso i microrganismi responsabili della malattia, nel secondo le cellule tumorali presenti nel corpo, senza danneggiare i tessuti sani.

Alcuni prodotti chimici altamente tossici si sono rivelati utili nella cura di alcuni tipi di tumore maligno, in quanto attaccano più facilmente le cellule a crescita rapida (ovvero quelle tumorali, che si moltiplicano e invadono le parti sane del corpo), piuttosto che quelle a crescita lenta e normale.

La radioterapia invece è l'impiego terapeutico dei raggi X, del radio e di altre sostanze radioattive. L'obiettivo di questa tecnica è la distruzione di un tessuto ammalato, evitando, per quanto è possibile di ledere i tessuti sani vicini; essa utilizzata per curare alcuni tipi di tumori e certe infiammazioni croniche, insensibili ai trattamenti medici o su cui è impossibile intervenire chirurgicamente.

Nella terapia dei tumori vi sono molti metodi di impiego del radio e del radon, un gas che deriva dal radio. Pallottoline minuscole contenenti radio o aghi d'oro radioattivo sono impiantati direttamente nel tessuto ammalato, in modo che, con le loro radiazioni, lo distruggano. Il radon viene sigillato in contenitori piccolissimi e usato nello stesso modo, questi contenitori vengono lasciati impiantati per il tempo necessario e poi tolti. Per le forme tumorali localizzate in profondità, si usa il cobalto radioattivo contenuto in un apparecchio (bomba al cobalto), che concentra i raggi sulla zona malata del corpo